Il menu vegano nelle scuole dovrebbe esserci sempre…facciamo della vera educazione alimentare!

Il menu vegano nelle scuole dovrebbe esserci sempre…facciamo della vera educazione alimentare!

Il primo ottobre nelle mense scolastiche milanesi ci sarà un menu vegano offerto ai bambini grazie alla consulenza di Pietro Leemann.
Questa iniziativa è in programma da Milano Ristorazione, azienda che sfama gli alunni di 199 scuole materne, 144 elementari e 70 medie della città.
Questo esperimento rientra nel programma di educazione alimentare rivolto ai più piccoli, che dopo le giornate con menu etnici, da ottobre riparte con una serie di menu a tema.
Che cosa ci sarà nei piatti dei bambini? Un primo piatto a base di grano saraceno condito con crema di zucca e zucchine, seguito da una portata di insalata di tofu con salsa di soia, e per finire muffin alla carota.
Il presidente di Milano Ristorazione, Gabriella Iacono, ha affermato: “se il menu verrà gradito, faremo altre date con quel tipo di piatti, in modo da far conoscere diverse pietanze gustose senza la presenza di proteiene animali”.

Questa notizia ha sicuramente qualcosa di positivo, ma “leggiamola” anche da un altro punto di vista.
Noi siamo considerati i diversi, gli alternativi, quelli che compiono la scelta azzardata e quindi non facilmente contemplabile quotidianamente nelle mense.
Questo credo che sia un messaggio assolutamente sbagliato, perchè non si pensa a quanto sarebbero sensibili i bimbi di fronte alla realtà del cibo animale che mangiano quotidianamente e pensano che sia assolutamente naturale farlo.
Spieghiamogli davvero, attraverso una sensibilizzazione etica e pacifica, la provenienza della carne, e difficilmente, credo che i bambini sarebbero completamente indifferenti; a mio avviso, loro, sono molto più empatici degli adulti.
Senza pensare a tofu, seitan, quante cose buone ci sono nella cucina mediterranea? Una semplice pasta e/o riso con i legumi, patate, spinaci, carote, piselli, purè (fatto in questo caso con latte vegetale), burger vegetali… insomma, di scelta ne abbiamo tantissima, senza dover ricorrere, per forza a cibi vegani, sconosciuti, magari agli onnivori!

Voi, cosa ne pensate?

Samantha

Fonte parziale notizia: repubblica

, ,

Rispondi