Conosciamo i germogli

Conosciamo i germogli

I germogli racchiudono tutte le proprietà dei semi delle piante di legumi e cereali che allo stato naturale non sono commestibili ma si possono portare in tavola, appunto, proprio sotto forma di germoglio. Costano poco, fanno benissimo alla salute e sono facili da coltivare.
In tutti i supermercati è ormai possibile travare i più diffusi germogli di soia, conservati in vaschette di plastica e già pronti all’uso, da gustare crudi in insalata oppure saltati in padella con cereali e verdure.
I negozi di prodotti naturali e biologici ne vendono in genere diverse varietà già pronte all’uso. Oppure, una volta individuati i preferiti, possiamo farli germogliare direttamente in casa per averli sempre a portata di mano.

Coltivarli in casa
In commercio esistono apparecchi appositi, detti “germogliatrici”, utili ma non indispensabili per la coltivazione, che può essere fatta anche in semplici barattoli di plastica.
Una volta scelti i semi preferiti, bisogna metterli nel recipiente e coprirli con almeno 5 centimetri d’acqua.
Copriamo poi con un panno umido e lasciamoli a bagno per almeno 10 ore. Il giorno successivo dovremo svuotare il contenitore dell’acqua e sciacquare bene i semi almeno due volte al giorno, senza lasciarli più in ammollo. Il terzo giorno i germogli iniziano a spuntare: continuiamo a sciacquarli due volte volte.
Il quarto giorno avranno raggiunto un’altezza di almeno 4 centimetri e saranno pronti per essere raccolti e portati in tavola.
Continuiamo comunque a sciacquarli due volte al giorno e conserviamoli in frigorifero.

 germogli in casa

In cucina
Per beneficiare delle loro proprietà positive per la salute l’ideale è mangiare i germogli crudi in insalata, da soli o accompagnati da altre verdure, conditi semplicemente con olio evo, sale e, a piacere, aceto o succo di limone; oppure con salsa di soia, secondo la tradizione orientale.
I germogli sono buoni anche cotti, aggiunti a zuppe e minestre di verdura, oppure tritati e uniti a purè.
Sono adatti anche per preparare sughi e condire il riso e la pasta, possono essere aggiunti anche ai ripieni di polpette di tofu e verdure oppure nella pasta fresca fatta in casa. Si conservano in frigorifero, nello scomporato della verdura, per 4-5 giorni.

Samantha

, ,

Rispondi