Ami gli animali? Allora non mangiarli

Ami gli animali? Allora non mangiarli

Mi è capitato diverse volte  di sentirmi dire: “Io amo moltissimo gli animali”.
Con tale affermazione però non ci si rende conto che cosa voglia dire nel profondo.
Voglio farvi un esempio molto semplice:
Io dico a mio marito di amarlo, ma allo stesso tempo mi mangerei un pezzo della sua carne.
Contraddittorio?
Direi di sì, perchè non posso affermare di amare qualcuno e cibarmene allo stesso tempo.
Può capitare che il primo passo per smettere di mangiare animali -TUTTI gli animali, non solo quelli da compagnia- sia proprio quello di fare un collegamento: gli animali da compagnia che io amo sono uguali a quelli che mangio.
Diverse persone mi hanno raccontato che la loro scelta vegana è stata determinata proprio da questo accorgimento, non scontato e non immediato per la maggior parte delle persone che ha animali d’affezione.
Ma il collegamento non è così tanto diffuso.
Ci sono quindi animali che si amano e animali che si mangiano? Sì.
E’ una semplice questione di abitudine, imposta da quello che ci vogliono far credere essere giusto e assolutamente indispensabile (non parliamo in questa sede del fatto che sono animali senzienti, che soffrono, a cui viene privata la libertà di vivere ecc…).
Le abitudini si possono cambiare, basta decidere di farlo.
Abbiamo la possibilità di salvare le vite degli animali, sta solo a noi volerlo fare e smettere di mangiarli.

Una piccola riflessione che spero possa aiutare a riflettere.

Samantha

, ,

13 commenti

  1. Vegan85

    Che dire..se solo tutti fossimo capaci di andare oltre,sono davvero troppe le persone che considerano animali solo cani,gatti,conigli e canarini :( Mi viene un magone al pensiero di come ero anche io prima di diventare veg!Mi auguro che siano sempre di più le persone che facciano il collegamento!Per me è nato tutto da un articolo letto sulla rivista ok salute (che comprava mia madre..e dove stranamente tra mille articoli a favore di carne e latticini scorsi uno sulla dieta vegetariana)..da li è scattata la molla per informarmi sempre di più..e meno male :D


    1. Author
      Samantha

      Bene, sono contenta che tu abbia avuto “l’illuminazione” e che sia diventata una persona migliore per gli altri animali, per te stessa e per il pianeta!
      Mi fa piacere ricevere tali commenti perchè credo che la consapevolezza ad aprire gli occhi sulla realtà diventi sempre più diffusa… e come dici tu meno male! :-)

    2. MARIA GRAZIA

      http://www.youtube.com/watch?annotation_id=annotation_911409&feature=iv&src_vid=8DQoJTwEN0Q&v=dN8rsUTzK9c#t=2m: ero già diventata vegetariana, troppo tardi, sempre troppo tardi. Fu un articolo di vanity fair sulle situazioni dei mattatoi ad illuminarmi, ero ignorante ed inconsapevole. Poi un mi piace sulla pagina “se li ami non li mangi “mi fece conoscere questo video di you tube e mi si è spalancato un mondo. Orribile ma mi ha fatto aprire gli occhi. Mai e poi mai avrei immaginato quanta violenza si celava dietro un bicchiere di latte o una mozzarella di bufala o un uovo. Mi sento così colpevole per gli anni trascorsi in questa beata ignoranza però mi dico meglio tardi che mai…


      1. Author
        Samantha

        Cara Maria Grazia non sentirti colpevole perché ciò che importa è che tu sei arrivata ad aprire gli occhi, che ora non sei più complice indiretta di sofferenza e morte e puoi solo dare l’esempio agli altri!
        Un caro saluto
        Samantha

        1. Maria Grazia

          Grazie, spero di essere un esempio per i miei figli, specialmente la più piccola. E’ difficile però, purtroppo certi schemi mentali sono duri da sradicare e ti trovi spesso a discutere sul fatto che la stai “obbligando” a fare qualcosa contronatura. Per fortuna che di carattere sono ostinata e se mi convinco che una cosa è giusta niente mi ferma ma quanta stupidità scopri in giro. Ciao e complimenti per il tuo blog


          1. Author
            Samantha

            Grazie a te per i complimenti!
            Non bisogna farsi scoraggiare e tua figlia sono sicura che con i giusti insegnamenti comprenderà davvero cosa significa amare gli animali! Oggi c’è tanta ignoranza, ma anche sempre più consapevolezza! ;)
            Samantha

  2. Francesca

    Cara Samantha, io cerco proprio di far leva su questo ogni volta che sento un onnivoro che mi dice “amo moltissimo gli animali”, ma è veramente dura,te lo assicuro..c’è anche chi,consapevole di usare uno shampoo testato sui cani,si dice amante dei cani..io rabbrividisco. E poi c’è chi mi mette su le scuse peggiori per giustificare il consumo di carne..tempo fa ti avevo scritto di state male perché costretta a mangiare latticini, ma la soluzione è stata semplice: una nutrizionista veg che mi indicasse gli accostamenti giusti,e ora, ho il ferro più alto di quando ero onnivora,e ho donato di nuovo il sangue, con la dottoressa che mi guardava con gli occhioni non credendo che io potessi essere vegana e avere delle analisi così perfette :) quasi quasi non era sicura di volermi far donare ;) guai a chi dice che i veg non scoppiano di salute! Continuiamo a lottare e a sperare..io non mi arrendo! ( le mie migliori amiche sono diventate vegetariane,il mio ragazzo anche e anche mio padre..come potrei arrendermi? :) )
    un abbraccio! :D
    Ps: non so se ti ricordi di me..sono l’autrice degli spiedini vegetali pubblicati qui sul blog! Giusto per dirti che ti seguo sempre con affetto,grazie per gli articoli che pubblichi! :D


    1. Author
      Samantha

      Ciao Francesca, certo che mi ricordo! :-)
      Non bisogna mai smettere di lottare, anche perchè a piccoli passi, pochi alla volta (ma sempre di più) riusciremo a cambiare questo mondo, o comunque a farlo diventare migliore di adesso!
      Ti consiglio (ma anche per gli amici onnivori “aperti”) questo libro: http://www.ioveg.it/2012/11/05/perche-amiamo-i-cani-mangiamo-i-maiali-e-indossiamo-le-mucche-il-tour-italiano-di-melanie-joy/!
      Io ho partecipato alla sua conferenza ed è stata davvero molto interessante!
      Sono contenta per la tua salute e mi fa piacere che continui ad essere una lettrice del blog! :-)
      Cari saluti

  3. Gioia

    Ciao,anche la mia storia da vegetariana è iniziata così: io che sono sempre stata amante degli animali e della natura, io che cerco di aiutarli come posso, me li mangiavo. Non nascondo che ho sempre avuto uno “spirito” vegetariano, ma poi non ho mai avuto il coraggio di iniziare a smettere; vuoi per abitudini, vuoi perchè nessuno della famiglia o cerchia di amici la pensava come me. Fatto sta che un giorno, di qualche mese fa, ho scorso dentro di me una grande ipocrisia: <>. E da li ho smesso di mangiarli, e tutt’ora sto cercando di trovare il mio equilibrio alimentare. Non sono propriamente vegana, anche se molto attenta ai consumi di latte e derivati animali. Conto di smettere anche con quelli, un giorno.

    Purtroppo è molto dura parlarne con chi non ci capisce e soprattutto con chi non condivide e non è aperto al confronto.
    Sono sicura che piano piano le cose cambieranno, nonostante ciò!

    Ciao! :)


    1. Author
      Samantha

      Ciao Gioia!
      Diciamo che è già importante iniziare a fare un cambiamento senza farsi condizionare da niente e nessuno, quindi è importantissima la tua scelta.
      La tua determinazione ti potrà solo far capire quanto sia importante ciò che hai deciso.
      Qui troverai sempre “pane per i tuoi denti” (conforto, confronto e ascolto ;) )!

  4. Francesca

    Ho letto del libro di Melanie Joy sulla Vegagenda di quest’anno. Infatti proprio lì c’è un estratto in cui si parla di una cena tra amici, di un succulento spezzatino di carne e che al momento della dicitura della ricetta viene rivelato essere arne di Golden Retriver. Ovviamente poi non era così, però l’impatto è bastato per togliere la voglia di mangiare carne. Deve essere molto interessante, si! Devo pensarlo come regali di compleanno per gli amici onnivori aperti :D

Rispondi