Etiche dell’ambiente. Voci e prospettive

Etiche dell’ambiente. Voci e prospettive

Oggi vorrei parlarvi di un libro scritto da una persona che stimo molto, Matteo Andreozzi.
Il suo volume Etiche dell’ambiente. Voci e prospettive vuole dare voce sia ad alcuni dei nomi -italiani e stranieri- più famosi all’interno dello studio della materia (etica e ambiente) che ad autrici e autori italiani più giovani o meno conosciuti.
Il testo illustra alcune delle prospettive più rappresentative della disciplina, ma inoltre estende l’invito a entrare nel vivo di questo interessante dibattito filosofico a nuovi possibili protagonisti: studenti e studentesse, ma più generale, chiunque desideri interrogarsi sulle possibili ragioni di un agire etico maggiormente attento all’ambiente.
Il titolo del volume Etiche dell’ambiente. Voci e prospettive ben evince la struttura di questo progetto collettivo.

La domanda da cui prende avvio l’intero lavoro e dalle cui possibili risposte non si può qui prescindere è: “perché studiare le etiche dell’ambiente?”. A risposte più dirette si affiancano, all’interno del volume, ulteriori risposte sul campo: interventi che, prima ancora di offrire contenuti, documentano un’esperienza di ricerca personale e un prezioso confronto accademico del tutto pertinenti con il quesito e, quindi, con gli obiettivi del testo. Studiare etica dell’ambiente, infatti, non significa soltanto apprendere la materia sapendone spiegare i concetti-chiave, ma anche – e forse soprattutto – comprenderne i problemi e le proposte sviluppando, grazie al dialogo con altri interlocutori, una coscienza critica che ci consenta di interrogarci senza pregiudizi sul nostro rapporto con l’ambiente. E’ questa coscienza critica che, più di ogni altra cosa, cercano allora di stimolare i contributi qui raccolti. Ricerche, contenuti, interventi e testimonianze si fondono e si intersecano mettendo in mano ai lettori e alle lettrici quello che non vuole dunque essere un ulteriore resoconto esaustivo del dibattito, ma una valida bussola, utile ad avvicinarsi – e ad appassionarsi – allo studio della disciplina.

Matteo Andreozzi è iscritto al XXVI ciclo del Dottorato di Ricerca in Filosofia presso la Scuola Humanae Litterae dell’Università degli Studi di Milano con un progetto di ricerca sul ruolo del concetto di valore intrinseco all’interno dell’etica dell’ambiente contemporanea, sotto la supervisione della Prof.ssa Laura Boella. Autore del libro Verso una prospettiva ecocentrica. Ecologia profonda e pensiero a rete (LED, 2011) e di svariati altri saggi e articoli filosofici, è attualmente in visita presso il Rachel Carson Center della Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera(Germania).

Per maggiori informazion ed acquisti: ledonline.it  e visitate la pagina facebook!
Etiche dell’Ambiente
Voci e prospettive
A cura di Matteo Andreozzi
Pagine 434 – 43,00€

Samantha

, ,

Rispondi