Non vedo, non sento, non parlo

Non vedo, non sento, non parlo

Il male è nascosto, non lo vediamo. Siamo sordi e non sentiamo la sofferenza.
Non ne parliamo perchè proviamo indifferenza, il non sapere ci fa sentire meno colpevoli.
Niente è come sembra, smettiamo di credere che l’affettato cresca sugli alberi, che sia un maialino felice volutamente andato a farsi ammazzare, smettiamo di profanare false verità, l’uomo nasce frugivero, l’uomo non deve nutrirsi di carne, l’uomo può solo comprendere cosa è veramente giusto.
Dobbiamo andare oltre alla prospettiva con cui siamo abituati a vedere le cose, sentiamo la sofferenza, percepiamo la crudeltà con la quale gli animali vengono alimentati, cresciuti ed uccisi al fine di diventare pezzi di carne.
Vediamo il maialino come essere senziente, intelligente come il nostro cane, in grado di provare dolore, gioia e amore verso il prossimo.
Proviamo solo ad ascoltare perchè si compiono certe azioni, proviamo a mangiare in modo etico e sano, proviamo a non ingoiare agonie.

Per un mondo migliore siamo noi i primi a dover comprendere…

Facciamo un passo verso la giusta direzione!

Samantha

, ,

Rispondi