Azuki, il legume orientale

Azuki, il legume orientale

Chiamati anche soia rossa (anche se in realtà non sono una varietà di soia) gli azuki sono coltivati da sempre nella parte orientale dell’Asia.
In Giappone sono il legume più consumato dopo la soia e in tutto l’Oriente sono apprezzatissimi per il loro gusto e l’elevato valore nutrizionale.
La varietà più diffusa e anche quella rossa ma si trovano anche verdi, bianchi o neri.
Gli azuki si trovano sia in scatola che secchi. Quelli secchi necessitano di almeno otto ore di ammollo e di una tempo di cottura che varia dai trenta ai quaranta minuti, ma hanno valori nutrizionali migliori.
Da noi, non sono ancora così diffusi, ma questi legumi hanno davvero qualità preziose: elevata quantità di proteine che per noi veg* sono l’ideale.
Ferro, magnesio e potassio completano la tabella nutrizionale di questo alimento che si rivela utile anche per contrastare il rischio di carenze anemiche.
Il loro basso contenuto di zuccheri li rende indicati anche per chi deve tenere sotto controllo la glicemia.
Sono ottimi per la preparazione di minestre e zuppe, gli azuki, possono sostituire i fagioli in tutte le ricette.
La cucina orientale li utlizza anche per la preparazione di gustosi dolci.
Da ricordare: l’acqua in cui vengono cotti non andrebbe buttata ma usata per preparare minestre, creme, zuppe oppure bevuta perchè e un concentrato di sali minerali, oligoelmenti e vitamine.

Fonte: la mia cucina vegetariana

Samantha

,

2 commenti

  1. Giulia

    Leggendo il tuo post mi è venuto in mente che i legumi secchi che ho acquistato diverso tempo fa in un negozietto africano (che vende un po’ di tutto, in verità) somigliano molto agli azuki della tua foto. Solo che sono bianchi e con l’occhietto nero. Mi sono chiesta che tipo di qualità fosse, perché così piccoli non ne avevo mai visti. Comunque non mi sono lasciata scoraggiare e li ho cucinati sia in zuppa sia conditi a insalata. Sono un po’ meno saporiti dei fagioli nostrani, ma se adeguatamente conditi e speziati sono molto gradevoli. A me piace molto variare cibi in tavola e sono sempre a caccia di varietà diverse di ogni cosa!! Terrò presente questi azuki e non appena avrò l’occasione li comprerò!

    Sempre interessante leggerti…

    Un saluto e buon fine settimana

    Giulia

Rispondi