No al circo con animali

No al circo con animali

Ogni cosa che non è naturale non può essere giusta o considerata come tale.
Sono contraria ai circhi con animali perchè a differenza degli artisti umani non scelgono di esibirsi, sono costretti a farlo.
Non scelgono di vivere in gabbia, non scelgono di sfidare i loro limiti naturali, non scelgono di essere frustati, non scelgono nulla della loro vita.
Gli animali dei circhi rispondono completamente agli obblighi dell’uomo, gli animali al circo sono costretti a sottomettersi ai domatori e vengono gestiti come dei veri e propri burattini.

Eppure ai bambini piace il circo…
Ma quanti di loro conosce la verità?
Quello che in realtà si nasconde dietro le luci, i colori, la musica e lo spettacolo è pura sofferenza e una vita in gabbia.
Questi messaggi inducono il bambino a ragionare e perceripe tali spettacoli come qualcosa di giusto e non gli viene insegnata l’empatia o perlomeno viene ostacolata: “con la sofferenza degli altri tu ti diverti e gli animali posso essere comandati dall’uomo”… questo è assolutamente sbagliato.

Guardiamo oltre il tendone
Si vedono animali che apparentemente possono risultare sereni, giocherelloni ed affettuosi.
Ma nell’esibirsi non c’è niente di naturale, ma questo penso che risulti chiaro a tutti.
L’addestramento si divide in due fasi: la prima mira a “spezzare” l’animale e a imprintare in lui la paura rispetto ad alcuni oggetti specifici, come fruste o bullhook.
La seconda fase consiste nell’addestramento con gli artisti umani: botte e continue intimidazioni caratterizzeranno ad esempio l’ammaestramento degli elefanti. I grandi felini verranno invece abituati a temere la frusta e i bastoni.

Il circo è sofferenza
Gli animali sono stressati, apatici, privi di stimoli naturali, ingabbiati, perdono completamente tutte le caratteristiche degli animali selvatici.

Nulla è come sembra, ma bisogna informarsi e rendersi conto che il circo è bello senza animali.
Ci sono circhi contemporanei che offrono spettacoli bellissimi e caratterizzati da esibizioni di veri artisti dove mostrando le loro abilità e il duro lavoro (svolto per loro volontà senza nessuna costrizione).

Fonte parziale: lav

Samantha

,

Rispondi