L’importanza della vita…lasciamo vivere ogni essere vivente

L’importanza della vita…lasciamo vivere ogni essere vivente

Non dimentichiamo perchè siamo così…
all’origine della mia scelta c’è il riconoscere in tutte le forme di vita uguale importanza.
Molto spesso mi capita di pensare e riflettere a come io abbia potuto fino a 21 anni d’età cibarmi di altre vite.
Nel 2005 è come se fossi rinata, nel 2011 è successo per una seconda volta (quando sono diventata vegana).
La tua vita cambia completamente, vedi le cose da un’altra prospettiva e il più delle volte tu vieni guardato come se fossi un alieno sceso da un altro pianeta.
Noi acquistiamo maggiore consapevolezza su ciò che significa vivere, amare e rispettare ogni forma di vita.
Cambiamo interiormente, cambiamo nel modo di ragionare, cambiamo nel modo di relazionarci, cambiamo nel modo di agire… tutto in un modo o nell’altro diventa collegato con la nostra scelta.
Il mio essere altruista, empatica viene fuori ogni giorno nelle azioni quotidiane e mi rendo conto di pensare sempre a loro: gli altri animali abusati, sfruttati e uccisi per mano dell’uomo.
Prima mi arrabbiavo molto quando venivo attaccata o giudicata, ora, forse anche grazie alla maturità acquisita, lascio perdere: spiego le mie motivazioni, illustro le alternative e poi finisce lì.
Non trovo nulla di così complicato nel comprendere che siamo tutti animali con voglia di vivere e paura di morire.
Potremmo mai cibarci di nostri simili diretti? No
Potremmo mai cibarci degli animali che consideriamo pet? No (eppure in altre culture si mangiano anche cani e gatti)
Potremmo fermaci un attimo e considerare che tutto questo dipende dalla cultura, dalla società, dall’involuzione, dal non riconoscere in ogni essere vivente il diritto a poter nascere, respirare, e vivere secondo i propri bisogni naturali.
Noi non dobbiamo giustificarci, non dobbiamo dare spiegazioni, noi siamo quello che siamo perchè consideriamo tutti sullo stesso piano.
Che cosa c’è di strano in questo?
Direi proprio niente.
Non potrei mai mettere al mondo un figlio e farlo mangiare ad altri, perchè le mucche (tanto per fare un esempio) partorisco e vengono allontanate subito dal loro cucciolo per essere portato al macello?
Io non vedo alcuna differenza tra me e la mucca sopra citata ma mi rendo conto che la comprensione e il vedere le cose in questa prospettiva è ancora un beneficio di pochi.

Con affetto
Samantha

, , ,

5 commenti

  1. Giuliana Gallazzi

    Condivido ogni singola parola di Samantha…. questa è esattamente la mia storia…. non tornerei più indietro, nonostante le battutine stupide di chi ancora mangia prodotti animali….


    1. Author
      Samantha

      Cara Giuliana ci sarà sempre chi infierirà sulle nostre scelte, ma noi sappiamo bene di essere nel giusto e di fare del bene soprattutto per gli animali!
      Un caro saluto!

  2. Mamma Vegana

    Ho trovato il tuo blog da poco prima che nascesse la tua cucciola. La mia scelta (avvenuta per le tue stesse ragioni), è avvenuta da pochissimo, solo da qualche mese, ma già questi pochi mesi sono bastati a farmi vedere tutto ciò che mi circonda in modo totalmente diverso. Io sto affrontando proprio adesso la stupidità di parenti e conoscenti. Cerco di tollerare, comprendendo che la loro ignoranza era anche la mia ignoranza. Non ero a conoscenza di cosa avveniva realmente nei mattatoi, di come vengono realmente tenuti i nostri fratelli a 4 zampe negli allevamenti intensivi. Avevo una mia idea, molto rosea e pacifica. La realtà è ben diversa.


    1. Author
      Samantha

      E’ sempre bello avere nuovo lettori e scoprire nuove persone veg, il percorso che hai intrapreso posso dirti che è di sicuro la scelta migliore per gli altri animali, per te e per tutte le altre cause (ambiente, consumi ecc…)…la stupidità di quelli che ci circonda ci sarà sempre, ma noi non ci fermiamo davanti a nulla e nessuno!
      Buona vita e continua a seguirmi! 😉

Rispondi