La nocciola, segreti e curiosità

La nocciola, segreti e curiosità

Sono buonissime al naturale, tostate e tritate; le nocciole sono una frutta secca davvero golosa.
Possiamo acquistarle in diversi modi, a seconda delle necessità in cucina.
E’ un frutto che cresce sull’albero del nocciolo e appartiene alla famiglia delle Betulacee.
Le regioni d’Italia in cui viene coltivata maggiormente sono: Piemonte, Lazio e Campania.
La nocciola di Giffoni pare avere origine molto antiche, le prime testimonianze risalgono al medioevo.
Anche le nocciole, come il resto della frutta secca, sono povere di acqua e ricche di grassi e calorie ma anche di vitamine e sali minerali.
Per sfruttare le proprietà benefiche di questo frutto possiamo mangiarne poche ma spesso.
Dopo le mandorle, le nocciole sono il frutto più ricco di vitamina E, un antiossidante naturale che contrasta l’invecchiamento delle cellule e l’azione dei radicali liberi, mantenendo la pelle e l’organismo più giovani.
Mangiare regolarmente le nocciole aiuta a combattere il colesterolo “cattivo”, prevenendo problemi a livello cardiovascolare.
Possiamo usarle davvero ovunque nei nostri piatti, al mattino a colazione, come spuntino mattutino, nelle insalate, nei budini, nel cioccolato; intere o tritate.
Le nocciole fresche senza guscio deperiscono facilmente diventando grinze e amare: bisogna conservarle in un barattolo a chiusura ermetica, a temperatura ambiente e lontano dal sole.
In frigorifero, sempre ben chiuse in un barattolo, possono durare per 3 mesi e fino a un anno nel congelatore.
Le nocciole con il guscio, invece, restano fresche per circa un mese e poi iniziano a deperire.

Io le adoro, ne vado davvero matta, al naturale, tostate, sono la mia passione; e a voi piacciono???
Prossimamente vedremo una ricetta salata semplice semplice con questo frutto così goloso.

Samantha

,

Rispondi