Il Natale che vorrei…

Il Natale che vorrei…

Che cosa vorrei per Natale?
Sì è soliti pensare che in questo periodo dell’anno siamo tutti più buoni, ma invece io credo che non sia affatto così.
Il Natale è la festività cristiana che celebra la nascita di Gesù e, in un giorno come questo, che dovrebbe essere di festa, sono invece ancora di più gli animali che vengono uccisi.
Vorrei tanto che finisse la sofferenza di tutti gli esseri viventi, che l’abolizione della carne diventasse non solo un pensiero ma un dato di fatto.
Niente più morte, sfruttamento, maltrattamento per coloro che vengono quotidianamente uccisi, massascrati e squartati per i fini che sono imposti dalla società.
Da quando ho percorso questa strada ho capito tante cose, mi sono informata e sono diventata una persona diversa perchè oltre alla mia vita penso anche a quella di tutti gli animali che non possono esprire ciò che pensano e sentono sulla loro pelle.
Dei nostri animali diciamo spesso: “Gli manca solo la parola”, ed è vero, perchè anche vedendo uno dei tanti video che circolano in rete sugli allevamenti-macelli si vede il terrore negli occhi degli animali prossimi alla morte, ma se potessero parlare credo che tutto sarebbe diverso.
Gli animali fin dall’antichità sono stati vittime di abusi, ignoranza, rituali legati a certe tradizioni, considerati inferiori e facilmente sacrificabili laddove fosse necessario.
Io cerco di difendere i loro diritti, di combattere lo specismo, cerco di informare e far si che le persone capiscano come sia possibile vivere e stare bene senza che nessun essere vivente abbia dovuto soffrire per diventare una bistecca.
Quindi, per questo Natale vorrei che tutti scegliessero del cibo non cruento, che dimenticassero affettati (maialini dolci e teneri), capretti (cuccioli strappati alla propria mamma), aragosta (tolta dal suo ambiente e magari buttata VIVA in pentola), coniglio (potrebbe essere il tuo animale d’affezione) e tutto ciò che è di origine animale.
Da un semplice giorno potrebbero diventare anche molti di più…
A Natale non pensiamo solo a noi stessi, pensiamo a TUTTI gli esseri viventi.

Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te, indirettamente mangiando animali sei complice di omicidio e cibandotene occulti il cadavere.

Puoi scegliere, fallo.
Pensa agli animali.

Samantha

, ,

Rispondi