Scoprire la melanzana

Scoprire la melanzana

La melanzana è una verdura con poche calorie, zuccheri e grassi; ma fornisce proteine e fibre.
Sana e dal piacevole gusto dolce si presta a moltissime preparazioni: al forno, alla griglia, fritta, ripiena, farcita o usata come ingrediente per condire la pasta.
Questa verdura ha iniziato ad arricchire le tavole già nel 400, dopo essere stata introdotta nell’area mediterranea all’inizio del Medioevo dagli arabi.
Oggi i tipi di melanzana coltivati in Italia sono diversi, dalla tonda comune di Firenze, alla Violetta nana, alla Violetta lunga palermitana ecc.
Per gustare al meglio il sapore e la freschezza bisogna scegliere quella più diffusa nella propria regione in modo da comprare quelle che hanno fatto meno chilometri.
Per verificare che la melanzana sia fresca bisogna controllare che il picciolo sia ancora attaccato, verde, senza parti secche, che la buccia sia liscia, lucida e tesa e che la verdura al tatto sia soda.
E’ utile anche far spurgare le melanzane, mettendole a fette in un colapasta e lasciandole cosparse di sale per almeno mezz’ora prima di cucinarle, in modo da far perdere alla melanzane un po’ d’amarognolo.
Questa verdura contiene vitamina del gruppo B,C, E, acido folico, potassio, fosforo, sodio, calcio e magnesio. Tra le sue proprietà ci sono quella di abbassare il colesterolo, avere una leggera azione diuretica ed esercitare un lieve rilassamente al sistema nervoso.
La melanzana non va mai mangiata cruda. Da cruda, infatti, non solo ha un sapore sgradevole ma risulta anche tossica. Basta una leggera cottura per eliminare questo problema.

Più tardi non perdetevi la ricetta con protagonista la melanzana! 🙂

Fonte: la mia cucina vegetariana

Samantha

,

Rispondi