11 Settembre, gli eroi a quattro zampe

11 Settembre, gli eroi a quattro zampe

A 10 anni dall’attentato terroristico alle torri gemelle oltre a tutte le vittime è giusto ricordare anche l’importanza e il ruolo fondamentale che hanno avuto tutti i quattro zampe, gli angeli indispensabili ad alleviare il dolore e l’angoscia di quei giorni terribili.
Molti di loro sono morti per l’anzianità o per aver respirato i fumi tossici del World Trade Center, ma il loro contributo è stato prezioso per il ritrovamento di corpo, hanno tirato su il morale ai vigili, polizziotti, medici o parenti delle vittime.
I cani sono stati presenti, attivi e indispensabili in giorni in cui il mondo intero si è visto coinvolto anche da lontano nel dramma che ha cambiato l’America.
Diverse sono state le loro funzioni, a seconda delle loro preparazioni, sono stati d’aiuto nella ricerca di corpi vivi, altri invece per il ritrovamento dei resti, ma sono intervenuto anche i cani da pet therapy in grado di regalare un sorriso tra il dolore incolmabile dei presenti.
E’ doveroso ricordare come l’aiuto dei nostri eroi a quattro zampe sia stato indispensabile per il ritrovamento di corpi e garantire loro una degna sepoltura.
Sappiamo bene come i nostri amici pelosi sappiano essere d’aiuto, regalare un sorriso, renderti meno triste e possiamo ben immaginare come la loro presenza sia stata estremamente utile e preziosa.
Oltre ai cittadini e ai vigili del fuoco, ci sono state tantissime unità cinofile che sono intervenute ed hanno operato nella ricerca e nel salvataggio dove possibile.
I cani sono stati una risorsa importante e fondamentale, hanno lavorato instancabilmente sui luoghi colpiti l’11 settembre 2001.
Per il decennale è uscita la nuova edizione del best seller di Noka Kilgore “Dog Heroes of September 11th”, un libro che ha fatto commuovere l’America.
L’autrice ha dedicato il libro a tutti i cani che sono intervenuti sui luoghi colpito dall’attentato terroristico.
Parte del ricavato del libro andrà alla National Search Dog Foundation (Ndsdf) che addestra cani da ricerca e soccorso, affiancandoli, a costo zero, ai vigili del fuoco ed altre unità, in collaborazione con la Fema, la protezione civile americana.

Foto e fonte: dogheroes – quattro zampe

Samantha

Rispondi