Inchiesta allevamenti intensivi con Oltre la Specie: i polli, il servizio del Tg1

Inchiesta allevamenti intensivi con Oltre la Specie: i polli, il servizio del Tg1

Ieri nel telegiornale delle 20 (TG1) è andato in onda un altro servizio realizzato grazie alla collaborazione degli attivisti di Oltre la Specie (OLS), rivolto agli allevamenti intensivi, in particolar modo ai polli da carne.
Gli attivisti dell’associazione armati di telecamere nascoste sono entrati in un grande allevamento italiano di polli da carne.
Hanno mostrato i 20.000 piccoli reclusi il cui unico compito è quello di ingrassare velocemente.
Le luci non vengono mai spente, così i polli mangiano senza mai fermarsi.
Le prime riprese sono state girate da OLS il 17 Maggio e la tabella registra già 232 morti, i piccoli animali hanno soltato sette giorni. “Sono una moneta di un euro che cammina, dicono gli attivisti. Quasi 40 al giorno, circa uno ogni 40 minuti.”
Il 30 Maggio, quando gli attivisti entrano nuovamente nell’allevamento, i decessi registrati erano quasi 500. (Vedete nel video la ripresa della cartella che documenta la “vita” in allevamento.

Tg1 Inchiesta allevamenti intensivi con Oltre la Specie

Il secondo giorno di riprese i pulcini sono raddoppiati di peso, altri sono in terra esamini o malamente deambulanti.
Devono ingrossare il petto e questo crea problemi. Tutto questo è previsto per la macellazione che avverà dopo circa un paio di settimane rispetto alla seconda visita.
I polli non vedranno mai la luce, solo quella artificiale nei 40 giorni di “vita”, poi verranno sgozzati dalle macchine del macello.

Gli attivisti di Oltre la Specie, insieme a Roberta Badaloni che ha realizzato il servizio, hanno svelato cosa si nasconde dietro agli allevamenti intensivi.

Ringraziando chi mostra e rende pubbliche le atrocità che sono costretti a subire gli animali ogni secondo della loro vita, aspetto le vostre considerazioni.

Samantha

Fonte:GeaPress

,

Rispondi