Quadrotti di pizza vegan

Quadrotti di pizza vegan

Solitamente quando prepariamo la pizza fatta in casa usiamo 1/2 panetto di lievito fresco, ma qualche giorno fa ho provato ad utilizzare la polvere a lievitazione istantanea e il risultato è stato soddisfacente.
Vediamo cosa ci serve per cucinare una pizza magari da stuzzicare con i propri amici.

 

 

 

Ingredienti (per 6-8 persone)

  • 400 g di farina 00
  • 1 bustina di polvere lievitante
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale
  • olio evo
  • 500 g di salsa di pomodoro oppure polpa
  • 1 cipolla
  • olive taggiasche

 

Preparazione
Mondate e tagliate la cipolla, pulite l’aglio e fateli cuocere insieme alla salsa di pomodoro (io ho utilizzato un po’ di passata e un po’ di polpa).
Nel frattempo versate in una casseruola la farina, l’olio, 1 cucchiaino e mezzo di sale, acqua tiepida quanto basta e la polvere.
Lavorate il tutto prima con un cucchiaio e poi per una decina di minuti continuate con le mani (in questo modo la vostra pizza risulterà soffice e ancora più buona).
Lasciate riposare per almeno un’ ora (non preoccupatevi se l’impasto non sarà lievitato molto, il risultato che si ottiene con la polvere lievitante non è uguale a quando si utilizza il panetto fresco).
Stendete il vostro impasto su della carta da forno e adagiatelo sopra la teglia del forno, condite con il pomodoro, qualche oliva e un po’ d’olio. Fate cuocere per 15 minuti a 200°.

La pizza che otterrete non è la pizza tradizionale che si mangia come pasto completo, ma è perfetta da tagliare a quadrotti e mangiare in compagnia.

Buon appetito!

Samantha

,

2 commenti

  1. cristina

    bella idea!
    Buongiorno, ho trovato questo sito molto interessante per me che dallo scorso anno sta diventando vegetariana. Un consiglio se posso, da cuoca, il lievito istantaneo non ha bisogno di un’ora di riposo…va subito nel forno e provi la farina di kamut…vedrà che bontà! Un saluto, Cristina


    1. Author
      Samantha

      Grazie Cristina dei complimenti e della dritta!
      Quasi sempre comunque uso il lievito di birra e non quello istantaneo, ma del suo consiglio ne farò buon uso qualora dovessi riusarlo!
      Cari saluti

Rispondi